Sulla risposta del Soprintendente Caterina Greco alla nota dei Parlamentari M5S sullo stato dei lavori del Museo Archeologico delle Pelagie.

Dopo la seconda visita dei parlamentari regionali (Sicilia) del M5S abbiamo avviato una serie di iniziative sul piano istituzionale di cui daremo notizia a mano a mano che queste procedono. Qui vi rendiamo conto dei lavori del museo archeologico di Lampedusa che ancora resta chiuso e incompleto e si fa un’accenno a Casa Teresa di cui vogliamo occuparci in maniera più approfondita prossimamente.
Claudia La Rocca parlamentare siciliana del M5S dopo la visita a Lampedusa ha chiesto informazioni sul museo archeologico, in maniera ufficiale, alla Soprintendenza di Agrigento ed ha avuto una risposta altrettanto ufficiale che pubblichiamo qui >> LampedurarispostaAssembleaprot.7873del100715 (1).
Il patrimonio culturale, archeologico e storico dell’isola, da decenni, versa nel totale degrado grazie anche all’assoluto disinteresse di noi lampedusani, oltre alla completa inefficienza delle istituzioni.
Di seguito alcune considerazioni sulla risposta della sopraintendenza:
Sulla risposta del Soprintendente Caterina Greco alla nota dei Parlamentari M5S sullo stato dei lavori del Museo Archeologico delle Pelagie.
Riteniamo fantasiose e pretestuose le motivazioni comunicate dalla Soprintendenza di Agrigento per giustificare i notevoli ritardi nella consegna dei lavori del Museo Archeologico delle Pelagie a Lampedusa. Non corrisponde al vero che al completamento dei lavori manchi solo la sostituzione degli infissi esterni. Infatti manca anche la scala di collegamento ai piani superiori, manca l’ascensore e alcun intervento è stato fatto sulle facciate dell’edificio né tantomeno vi è traccia di lavori di allestimento museografico. I lavori, iniziati dell’aprile del 2014, sono stati portati avanti, in maniera discontinua, con l’impiego di soli due operai e un capo-cantiere. Non ci risulta che il Comune di Lampedusa abbia mai ordinato la sospensione dei lavori anche perché il cantiere è situato alle spalle della facciata che dà sulla piazza e quindi non avrebbe potuto intralciare in alcun modo eventuali manifestazioni. Tra l’altro nessun intervento è stato fatto sul lato di Piazza Castello. La gran parte dei materiale edile utilizzato per le opere murarie è stato prelevato da fornitori locali e non vi è stato alcun ritardo giustificabile con la interruzione di collegamenti marittimi peraltro abituali nel periodo invernale.
Non ci risulta che i Vandali siano entrati per distruggere le opere fatte nei precedenti anni con grande dispendio di denaro pubblico. Ogni accesso ai locali era subordinato all’autorizzazione della Soprintendenza e del Comune di Lampedusa che sono gli unici responsabili della mancata custodia dell’edificio. I lavori, ripresi a giugno 2015, sono stati sospesi da varie settimane ed è pura illusione prevederne la consegna entro il 30 settembre 2015. L’auspicio finale del Soprintendente è patetico perché ogni intervento di valorizzazione del patrimonio archeologico delle Pelagie è rimasto inatteso: alcun sito archeologico dell’isola è accessibile al pubblico. “Casa Teresa”, restaurata nove anni fa, non è stata mai aperta al pubblico e si continua a sperperare denaro per il “recupero arboreo del giardino di Casa Teresa” (peraltro mai esistito in quel luogo). Siti preistorici di straordinario interesse archeologico non sono neanche vincolati e sulla necropoli paleocristiana di Porto Vecchio la stessa Soprintendenza ha consentito la costruzione di un residence. Si lamenta sempre la mancanza di fondi; strano che non manchino mai i soldi per gli stipendi di funzionari e dirigenti!
_____________________________________________________________
Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...