Edifici scolastici di Lampedusa: Lettera all’ Assessore Regionale all’istruzione e alla formazione Mariella Lo Bello del comitato delle Mamme di Lampedusa rinviata a mezzo PEC dal collettivo Askavusa.

Abbiamo ricevuto, per conoscenza, una lettera indirizzata all’ Assessore Regionale all’istruzione e alla formazione Mariella Lo Bello da parte del comitato delle Mamme di Lampedusa sulla situazione degli edifici scolastici dell’isola.

Abbiamo ritenuto opportuno inviarla per mezzo PEC alle istituzioni e all’assessore Lo Bello vista la gravità della situazione.

Pubblichiamo il testo della lettera e in allegato la lettera in formato integrale:

Edifici scolastici a Lampedusa marzo 2014

Edifici scolastici a Lampedusa marzo 2014

Gent.le Assessore Regionale all’ Istruzione e alla Formazione Mariella Lo Bello
a scriverLe è Il COMITATO Le Mamme di Lampedusa. Ci siamo incontrate nell’ ambito di una conferenza stampa organizzata per la manifestazione della FESTA D’ EUROPA, dove le abbiamo illustrato le criticità e le emergenze delle scuole di Lampedusa e il progetto da noi promosso di una scuola ecosostenibile. Lei si è dimostrata sensibile alle nostre problematiche organizzando il giorno dopo un sopralluogo di tutti gli edifici scolastici insieme all’ Assessore all’ istruzione di Lampedusa Antonella Brischetto , il Dirigente Scolastico Rosanna Genco e diversi giornalisti. Le abbiamo fatto vedere le criticità degli edifici scolastici, la presenza di un’ aula puntellata all’ interno della scuola elementare,nonostante ciò il 22/01/2014 sono state fatte le prove di carico dei tetti con i bambini all’ interno, la mancanza di porte nei bagni dei bambini al piano inferiore, l’ assenza di un certificato antincendio, impianto elettrico ed infissi non a norma etc. Inoltre l’ insufficienza di aule per ospitare tutte le classi, mette in evidenza che le due classi in esubero siano costrette a svolgere lezioni presso Ufficio Enac , a pochi passi dalla pista aeroportuale. Tralasciando il fatto che i bambini non abbiano a disposizione laboratori e palestra , ormai da parecchi anni. Ci siamo recate con lei presso Ufficio Ex Enac, a pochi passi dalla pista aeroportuale, dove ancora attualmente i ragazzi fanno corsi di recupero. Come lei ben sa’ esiste una normativa sulla sicurezza delle scuole, che vieta l’ istituzione di esse nelle vicinanze di aeroporti. Inoltre a livello di salute , i bambini sono continuamente esposti alla respirazione dei gas rilasciati dagli aerei ed elicotteri civili e militari e sono vicini al radar aeroportuale ( anche qui esiste una specifica norma). Lei si era espressa in maniera alquanto chiara ,davanti alla nostra presenza e a quella dell’ Assessore e della Dirigente, dicendo che il luogo era inadatto per essere adibito a scuola. Mancano pochi mesi all’ inizio scolastico e non abbiamo visto ancora soluzioni alternative. Noi avevamo proposto la scuola ecosostenibile, di cui si era proposto l’ architetto Gianluca Perottoni per la progettazione gratuita, c’ erano alcuni sponsor, tra progettazione e realizzazione ci volevano solo due mesi. Le chiediamo quali sono le sue iniziative a proposito e senza voler fare polemica ribadiamo che Lampedusa è più vicina all’ Africa che all’ Europa.
Certe di un Vs gentile riscontro Porgiamo Distinti Saluti

La lettera inviata >> Edifici scolastici di Lampedusa

prove di carico coi bambini

Ricevuta di accettazione
Il giorno 21/07/2015 alle ore 11:05:05 (+0200)
il messaggio "Edifici Scolastici di Lampedusa. Lettera del Comitato delle Mamme di Lampedusa"
proveniente da "askavusa@associazione-pec.it"
ed indirizzato a:
assessorato.infrastrutture@certmail.regione.sicilia.it ("posta certificata")
assessorato.istruzione.formazione@certmail.regione.sicilia.it ("posta certificata")
dipartimento.infrastrutture@certmail.regione.sicilia.it ("posta certificata")
dipartimento.istruzione.formazione@certmail.regione.sicilia.it ("posta certificata")
protocollo@pec.comune.lampedusaelinosa.ag.it ("posta certificata")
segreteriagenerale@pec.comune.lampedusaelinosa.ag.it ("posta certificata")
gab.istruzione@pec.regione.sicilia.it ("posta ordinaria")
dgefid@postacert.istruzione.it ("posta certificata")
è stato accettato dal sistema ed inoltrato.
Identificativo messaggio: opec228.20150721110502.07861.01.1.210@sicurezzapostale.it
Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...