04 Aprile ci vediamo a Niscemi e anche a Lampedusa !

La lotta contro il MUOS che vede Niscemi e la sua popolazione in prima linea contro la militarizzazione e la devastazione del proprio territorio e’ una lotta che deve unire tutti i siciliani e tutti coloro che hanno a cuore le sorti di quest’isola ( e di queste isole) tanto bella e tanto violentata dagli interessi economici e militari degli USA  con la complicità di una classe dirigente locale e nazionale che non ha saputo fare gli interessi dei siciliani e della Sicilia ma che si e’ allineata agli ordini i degli apparati politici e militari USA, perdendo anche la parvenza di sovranità nazionale, regionale e comunale. Queste lotte devono connettersi a quelle della Sardegna, di Vicenza e di tutti coloro che nel mondo si oppongono all’uso della guerra come risoluzione dei conflitti e come strumento di aggressione su atri popoli. Crediamo che partendo dalle questioni territoriali si debba trovare una connessione con le strategie internazionali di una NATO sempre più aggressiva e poco riflessiva che sotto la spinta degli USA sta portando il mondo verso una guerra mondiale, guerra che in molti territori e paesi e’ già cominciata da tempo. Askavusa sarà presente con una rappresentanza al corteo di Niscemi dove prenderemo parola nel comizio finale e  con un’azione a Lampedusa: Il 04 aprile alle 09.3O ci ritroveremo a Ponente per piantare delle specie autoctone in prossimità della ex base Loran, dove oggi sono installati diversi radar ad uso militare. Questa azione servirà: – a ribadire la nostra partecipazione e condivisione della lotta al MUOS. Le questioni del MUOS e della militarizzazione dei territori, vanno inserite in una più ampia strategia di guerra che vede la Sicilia e Lampedusa come territori prediletti per la loro posizione strategica. – a ribadire che i lampedusani vogliono vivere in pace e senza la presenza di strutture militari pericolose anche sul piano della salute pubblica e ambientale. – a ribadire che vogliamo essere noi lampedusani a gestire e curare il nostro territorio, sforzandoci di entrare in sintonia con la straordinaria bellezza di questi paesaggi e dell’incredibile energia di questi luoghi, troppo spesso deturpati.

LAMPEDUSA NON E’ UN BASE MILITARE LAMPEDUSA E’ UN PARADISO NATURALE

ECCO ALCUNE SPECIE AUTOCTONE : Erica multiflora; Cynomorium CoccHabit; Ginepro; Limonium lopadusanum; Periploca_angustifolia

per info: askavusa@gmail.com

LA LOTTA NO MUOS CONTINUA

CONTRO OGNI GUERRA

#CI VEDIAMO A NISCEMI

La sentenza del TAR di Palermo del 13 febbraio ha decretato che il Muos è illegale ed illegittimo; partendo da questo giudizio, la lotta del movimento NO MUOS in questi anni rappresenta quindi la volontà popolare di applicare quella giustizia sociale che solo a distanza di sei anni dall’approvazione del progetto Muos in c.da Ulmo ha avuto una conclusione giudiziaria.

Sul versante globale, mentre qui gli avvocati sono impegnati a sbrogliare quelle matasse burocratiche che hanno permesso l’installazione del Muos, i mass media sono indaffarati a presentare il nuovo prodotto delle politiche guerrafondaie degli stati occidentali, ovvero l’Isis nato sulle ceneri degli interventi “umanitari” delle precedenti guerre in Africa e Medio Oriente.

I maestri nell’arte della strumentalizzazione e della guerra, cinicamente, cercheranno di usare questo nuovo spauracchio per giustificare ancor di più gli investimenti nel settore militare compreso quindi il Muos, gli interventi che serviranno a consolidare il dominio in quei territori ricchi di risorse energetiche e sempre peggiori politiche securitarie volte ad neutralizzare qualsiasi forma di dissenso interno e a dissuadere tutti quei migranti che fuggendo dagli inferni della guerra e della miseria, quotidianamente rischiano in migliaia la vita nel Mar Mediterraneo per cercare di immaginare un futuro migliore.

Come i curdi che in Rojava, coraggiosamente difendono le loro città dagli assalti dell’Isis, noi qui ora e adesso ci stiamo difendendo da queste criminali politiche di militarizzazione e nocività.

Questa nuova sentenza ha ulteriormente dimostrato che siamo noi ad essere dalla parte della giustizia; siamo noi che abbiamo difeso la sughereta dalla devastazione ambientale, noi che abbiamo difeso la salute dei cittadini di Niscemi con i nostri corpi e le nostre pratiche di lotta, noi che abbiamo scelto in modo chiaro ed inequivocabile da che parte stare. Abbiamo subito denunce, intimidazioni, ritorsioni: non ci siamo fermati e non ci fermeremo mai.

Questo è successo nonostante i continui attacchi da parte delle istituzioni schierate a difesa dell’illegalità (prefettura, consolato americano, forze dell’ordine, regione Sicilia e Governo Nazionale).

La sentenza del TAR ha però il grande merito di elencare ad una ad una tutte le inadempienze di cui si sono resi responsabili gli enti preposti a “far rispettare le regole”. Tutti quanti, nessuno escluso, hanno applicato la regola del “Non vedo, non sento e non parlo” delle tre scimmiette.

Ecco perché dopo le giornate del 9 agosto, i blocchi stradali, i cortei, lo sciopero sociale chiamiamo tutti ancora una volta alla mobilitazione, e per questo invitiamo tutti e tutte a una grande manifestazione nazionale il 4 Aprile per ribadire che la terra è nostra e non di Cosa NOSTRA, americani e guerrafondai, politicanti e burocrati prezzolati. L’appuntamento è per le ore 14,00 al presidio in Contrada Ulmo.

Allora #CI VEDIAMO A NISCEMI!

CONTRO IL MUOS, CONTRO OGNI GUERRA

Advertisements

2 risposte a “04 Aprile ci vediamo a Niscemi e anche a Lampedusa !

  1. Pingback: Giacomo Sferlazzo: Concerti ed incontri ad Aprile | Giacomo Sferlazzo·

  2. Pingback: 04 APRILE CI VEDIAMO A NISCEMI E ANCHE A LAMPEDUSA ! | antenna sì antenna no·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...