Gli edifici scolastici a Lampedusa e il mancato rilascio dei documenti da parte dell’amministrazione comunale.

Gli edifici scolastici a Lampedusa versano in una situazione di degrado da tempo e si sono fatte svariate denunce e solleciti a tutti i livelli, ma la situazione resta invariata e gli studenti lampedusani vivono una situazione di disagio. Ci chiediamo a cosa servano le tante medaglie che continuano ad appuntarci, quando i diritti fondamentali dei lampedusani vengono calpestati quotidianamente. Ci chiediamo a chi servano queste medaglie, a noi sicuramente no.

Nel 2013 viene richiesta al comune da parte di alcune mamme, l’accesso agli atti per quanto riguarda tutti gli edifici scolastici , compreso gli ex uffici dell’ENAC in cui ancora oggi fanno scuola le classi delle quinte elementari.

La richiesta fu indirizzata alla preside e al comune.

A questa richiesta non ci fu mai risposta ne da parte della scuola ne da parte del comune.

INTANTO IL TERMINE DELLA RISPOSTA ERA SCADUTO.

Il 15 settembre 2014 fu fatta una nuova richiesta direttamente al comune di Lampedusa e Linosa dove si richiedeva nuovamente l’accesso agli atti di tutti i documenti relativi agli edifici scolastici.

ANCHE IN QUESTO CASO NESSUNA RISPOSTA.

Il 15 di novembre del 2014 si scrive alla: commissione per l’accesso ai documenti amministrativi che è un dipartimento della presidenza del consiglio dei ministri 

questa è la risposta della commissione:

i soggetti di cui l’articolo 7 e quelli intervenuti ai sensi dell’articolo 9 hanno diritto

di prendere visione degli atti del procedimento, salvo quanto previsto dall’articolo 24”

A differenza dell’accesso della seconda specie, qui l’interesse del richiedente considerato dallo stesso legislatore in re ipsa, nel senso che la stessa partecipazione al procedimento o la circostanza dell’efficacia diretta o indiretta di un provvedimento nei confronti di un soggetto a conferirgli la leggittimazione a prenderne visione o ad estrarne copia. Tale inquadramento, riferibile al caso di specie, rende ileggittimo il silenzio-rigetto formatosi sull’istanza dell’odierna ricorrente e di conseguenza meritevole di accoglimento proposto

La commissione accoglie il ricorso e per l’effetto e invita l’amministrazione a riesaminare, entro trenta giorni la questione sulla base delle considerazioni svolte.

SONO SCADUTI NUOVAMENTE I TERMINI MA NIENTE RISPOSTE DA PARTE DEL COMUNE DI LAMPEDUSA E LINOSA.

Il comune di Lampedusa e Linosa ha ricevuto milioni di euro da parte di Berlusconi e Letta (cosi ci dicono) le domande sono:

Come si stanno impiegando questi soldi ?

Che cosa sta facendo il comune per gli edifici scolastici ?

C’è un progetto per gli edifici scolastici ?

Perché come abbiamo sentito dalla bocca del sottosegretario Del Rio i soldi ci sono ma non vengono erogati per mancanza di progetti.

Il comitato delle mamme aveva proposto al comune la realizzazione di una scuola ecosostenibile che sarebbe realizzabile in tempi brevi, e che userebbe materiali ed energia sostenibile, di cui ci sono già diverse esperienze in Italia e all’estero.

E’ stato contatto l’architetto Gianluca Perottoni di ViTre studio che ha già realizzato una scuola elementare ecosostenibile a Soliera a Modena il quale si era messo a disposizione per capire la situazione di Lampedusa, è stata contattata anche la ditta che ha realizzato il progetto il gruppo Rubner.

L’edificio scolastico che ha ricevuto la menzione speciale al Premio sostenibilità 2013. Dal punto di vista della sostenibilità, la scuola vanta la Classe energetica A  grazie al sistema costruttivo in legno e al pacchetto di copertura in legno lamellare. Sul tetto, l’installazione di pannelli fotovoltaici permette di risparmiare circa il 40% dell’energia unitamente ad un sistema di riscaldamento basato sull’impiego di una pompa di calore aria–acqua.

Sostenibili gli stessi tempi di progettazione esecutiva che si sono protratti per soli 11 giornialtrettanto brevi quelli di realizzazione pari a circa 50 giorni lavorativi che hanno visto nascere una struttura efficiente a tutti gli effetti.

Costo UN MILIONE E MEZZO DI EURO è si realizzata una scuola che è frequentata da 300 bambini.

Le nostre scuole sono fatiscenti e pericolose, ci auguriamo che non accada mai nulla di grave. Crediamo che si debba intervenire immediatamente con un progetto per una scuola nuova ed ecosostenibile vista la gravità della situazione e pretendiamo di sapere se gli edifici scolastici di Lampedusa siano agibili, pretendiamo di prendere visione di tutti i documenti relativi agli edifici scolastici. Se le scuole non sono agibili vanno chiuse e si deve procedere immediatamente alla realizzazione di un progetto per una nuova scuola a Lampedusa da realizzare durante l’estate.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...