Mail inviata il 18/10/2014 al Dott. Antonino Candela (ASP 6) – Dott. Giuseppe Noto (ASP 6) – All’ARPA Sicilia – All’ISPRA – ALLA POPOLAZIONE DI LAMPEDUSA E LINOSA – Al Sindaco di Lampedusa e Linosa

Dott. Antonino Candela

Dott. Giuseppe Noto    
All’ARPA Sicilia
All’ISPRA
ALLA POPOLAZIONE DI LAMPEDUSA E LINOSA
Al Sindaco di Lampedusa e Linosa
RICHIESTA INFORMAZIONI SU NUOVI RADAR A LAMPEDUSA che andranno a sostituire quelli già in uso a Capo Ponente
 
In relazione a quanto sta avvenendo sull’isola di Lampedusa con l’installazione di due nuovi radar a sostituzione di quelli già in uso da anni in zona capo Ponente. 
Leggiamo in un comunicato del sindaco di Lampedusa e Linosa che mandiamo in allegato, che il comune e l’USP 6 di Palermo hanno inviato una richiesta di valutazione per verificare l’entità delle radiazioni dei nuovi radar, all’Agenzia Regionale Protezione Ambiente.
 
Visto che i radar sono già “sbarcati” sull’isola e che probabilmente verranno montati a breve, ci chiediamo a che punto è questa valutazione ? Chi la sta facendo ? Su quali basi ?
 
Se non è stato approvato nessun progetto, come scrive il sindaco e i radar venissero montati senza pareri ‘dell’Agenzia Regionale Protezione Ambiente, cominciamo a non avere
più chiaro quello che sta accadendo sull’isola, o meglio comincia ad essere chiarissimo.
Ricordiamo inoltre che lunedi invieremo la richiesta per un esame epidemiologico per le isole di Lampedusa e Linosa con allegate le firme degli isolani e di chi ha a cuore le Pelagie.
 
Inoltre manderemo la richiesta fatta nel 2011 dal prof. Giovanni Fragapane (Che mandiamo anche ora in allegato) allora assessore del comune di Lampedusa e Linosa. 
Tale richiesta non è stata presa in considerazione.
Gradiremmo che questa volta la richiesta venisse presa in considerazione e si facesse una seria indagine sullo stato di salute del territorio (ACQUA; ARIA; TERRA ETC) delle isole Pelagie e dei suoi abitanti
 
Aspettiamo fiduciosi e vi porgiamo saluti sinceri.
Collettivo Askavusa 
 
 
di seguito la richiesta che invieremo via posta lunedi
 
 
 
 

All’Azienda Sanitaria Provinciale N. 6 Palermo – Dipartimento Prevenzione

P.C. Al Ministro della Salute On. Beatrice Lorenzin

P.C. Al Presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta

P.C. All’Assessorato Regionale della Salute – Dipartimento per le Attivitá Sanitarie e Osservatorio Epidemiologico

P.C. Al Sindaco del Comune di Lampedusa e Linosa

Oggetto: RICHIESTA INDAGINE EPIDEMIOLOGICA


Vista l’alta percentuale di morti di tumore sull’isola di Lampedusa.

Visto l’uso quotidiano di un acqua di cui non si conoscono bene le qualità e le proprietà e la presenza di batteri e/o inquinanti.

Vista la presenza sull’isola di numerosi Radar e Antenne.

Vista la vicinanza dell’aeroporto al centro abitato con relative emissioni di gas di scarico degli aeroplani.

Vista la presenza di numerose discariche abusive che potrebbero tra le altre cose inquinare le falde acquifere.

Vista la presenza di numerose fogne a cielo aperto anche queste inquinanti il suolo e le falde acquifere.

Visto l’affondamento delle barche usate dei migranti con annesse batterie, oli e carburante da parte delle forze preposte al pattugliamento del Mediterraneo, in zone che possono essere di pesca.

Vista la presenza sull’isola del cosi detto “Cimitero delle barche” in zona porto nuovo, dove sono accatastate decine e decine di barche con oli, batterie, e altri materiali inquinanti.

Per questo abbiamo deciso di scrivere a Voi autorità sanitarie locali, ai sensi dell’art. 32 della legge
n.833 /1978 e dell’ art. 117 del D.Lgs. n.112 / 1998 , a Voi che avete il dovere e la responsabilità di
vigilare e tutelare sulla salute di tutti i cittadini cosi come stabilito dall’art. 32 della Costituzione.

Chiediamo: che sia rapidamente effettuata una indagine epidemiologica che dovrebbe essere
condotta sulla popolazione e sul territorio ai sensi dell’art. 32 della legge n.833 /1978 e dell’ art. 117 del
D.Lgs. n.112 / 1998 , a Voi che avete il dovere e la responsabilità di vigilare e tutelare sulla salute di tutti i
cittadini cosi come stabilito dall’art. 32 della Costituzione.
Chiediamo in definitiva di sapere qual’è il reale stato di salute della popolazione di Lampedusa e Linosa.

Collettivo Askavusa askavusa@gmail.com
Comitato Spontaneo Le Mamme di Lampedusa

IL COMUNICATO DEL SINDACO DI LAMPEDUSA E LINOSA
COMUNICATO DEL SINDACO DI LAMPEDUSA E LINOSA
LA RICHIESTA DI UN ESAME EPIDEMIOLOGICO PER LE PELAGIE, DEL PROF: GIOVANNI FRAGAPANE, DEL 2011 (ALL’EPOCA FRAGAPANE ERA ASSESSORE DEL COMUNE DI LAMPEDUSA E LINOSA)
Richiesta del prof. Giovanni Fragapane
Annunci

Una risposta a “Mail inviata il 18/10/2014 al Dott. Antonino Candela (ASP 6) – Dott. Giuseppe Noto (ASP 6) – All’ARPA Sicilia – All’ISPRA – ALLA POPOLAZIONE DI LAMPEDUSA E LINOSA – Al Sindaco di Lampedusa e Linosa

  1. Pingback: Askavusa·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...